#Covid19 Informiamoci e restiamo in contatto con le cose pratiche

#Covid19 Informiamoci e restiamo in contatto con le cose pratiche

#Covid19 Informiamoci e restiamo in contatto con le cose pratiche

In questo particolare momento, che tocca le vite di tutti i noi, riteniamo che informare sia il modo migliore di accorciare le distanze e restare in contatto con le cose pratiche, e che ci aiuti a superare, insieme, questo momento storico.

#andràtuttobene #insieme #vicinidistanti

Coronavirus

COVID: NUOVO DPCM, IN VIGORE DA OGGI 13 OTTOBRE 2020, SU NORME E REGOLE PER CONTRASTARE LA #PANDEMIA.
Firmato questa notte il #Dpcm con le nuove misure per il contrasto al #contagio da Covid, valide per i prossimi trenta giorni.
?Ecco cosa prevede:
? Divieto di feste private al chiuso o all'aperto e "forte raccomandazione" a evitare di ricevere in casa, per feste, cene o altre occasioni, più di sei familiari o amici con cui non si conviva.
?Stretta sulla movida: Ristoranti e bar dovranno chiudere alle 24 ma dalle 21 sarà vietato consumare in piedi. Restano chiuse le sale da ballo e discoteche, sono permesse fiere e congressi.
?Divieto di gite scolastiche e anche lo stop al calcetto e agli altri sport di contatto svolti a livello amatoriale.
? Obbligo di mascherine in luoghi chiusi e all'aperto
"è fatto obbligo sull'intero territorio nazionale di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonché obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all'aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli e delle linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande". Dall'obbligo è escluso chi fa attività sportiva, i bambini sotto i 6 anni, i soggetti con patologie e disabilità incompatibili con l'uso della mascherina. Viene inoltre "fortemente raccomandato" l'utilizzo dei dispositivi "anche all'interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi".
?Matrimoni, limite di 30 persone. Per quanto riguarda le cerimonie - matrimoni, comunioni, cresime e funerali - restano in vigore le regole dei protocolli già approvati ma viene messo un limite massimo di 30 persone.
?Cinema e concerti: resta per gli spettacoli il limite di 200 partecipanti al chiuso e di 1000 all'aperto, con il vincolo di un metro tra un posto e l'altro e di assegnazione dei posti a sedere.
?Sono sospesi gli eventi che implichino assembramenti se non è possibile mantenere le distanze, sono comunque fatte salve le ordinanze già adottate dalle regioni e dalle province autonome.
?Stadi: per le competizioni sportive è consentita la presenza di pubblico, "con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori" all'aperto e 200 al chiuso. Va garantita la distanza di un metro e la misurazione della febbre all'ingresso, sono in ogni caso fatte salve le ordinanze già adottate dalle regioni e dalle province autonome.
??Sport: sono vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere amatoriale.
Usiamo comunque sempre il #BUONSENSO #STAYSAFE e applichiamo le tre regole fondamentali:
?lavati spesso le MANI ed usa un GEL DISINFETTANTE a base alcoolica che contenga una percentuale di alcol superiore al 60% (o a base di CLORO per le SUPERFICI e i PAVIMENTI).
?Continua a rispettare il distanziamento sociale ALMENO 1 METRO
?
NON DIMENTICARE DI AVERE SEMRE CON TE la mascherina, INDOSSALA CORRETTAMENTE, DOVE E QUANDO RICHIESTO.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Data di pubblicazione: 8 settembre 2020 , ultimo aggiornamento 8 settembre 2020

https://www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus/norme/decreto_82_17maggio2020.pdf/view

Qui il sito del Governo

http://www.governo.it/


Qui la pagina del Ministero della Salute
http://www.salute.gov.it/portale/home.html
http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

Numero di pubblica utilità 1500 - Attivo anche il numero di pubblica utilità 1500 del Ministero della Salute.

Numero unico di emergenza - Contattare il 112 oppure il 118 soltanto se strettamente necessario.  


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Covid-19, nasce 800.833.833: il numero verde di supporto psicologico

L’iniziativa del Ministero della Salute e della Protezione Civile: tutti i giorni, dalle 8 alle 24, oltre 2mila professionisti specializzati risponderanno al telefono, oppure on line, alle richieste di aiuto. Il servizio sarà sicuro e gratuito

Coronavirus, le misure adottate dal Governo

http://www.governo.it/it/coronavirus-misure-del-governo

Decreto #IoRestoaCasa, domande frequenti sulle misure adottate dal Governo

http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa


#CuraItalia, informazioni utili per i cittadini e le imprese

http://www.governo.it/it/curaitalia

Covid-19, ricetta medica via email o con messaggio sul telefono


LE AGEVOLAZIONI TECNOLOGICHE A DISPOSIZIONE - COVID19

La nostra assistente sociale Clelia Ricci ci segnala che è in atto il progetto ‘Solidarietà digitale’
l’iniziativa del @Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, con supporto tecnico dell’@Agenzia per l’Italia Digitale, per ridurre l’impatto sociale ed economico del #Coronavirus grazie a soluzioni e servizi innovativi.

Al link potrete trovare tutti i dettagli relativi ad ogni servizio, sotto un breve elenco di alcuni già attivi e che verranno implementati man mani che le aziende fornitrici aderiscono.

Servizi
Le iniziative, i servizi e le soluzioni disponibili hanno il comune obiettivo di migliorare la vita delle persone che in questo momento si vedono costrette a cambiare le loro abitudini permettendo di:
* lavorare da remoto, attraverso connettività rapida e gratuita e l’utilizzo di piattaforme di smart working avanzate;
* leggere gratuitamente un giornale anche senza andare in edicola o un libro senza andare in libreria sul proprio smartphone o tablet;
* restare al passo con i percorsi scolastici e di formazione, grazie a piattaforme di e-learning.

https://solidarietadigitale.agid.gov.it/#/


Croce rossa: spesa e farmaci a domicilio per i più fragili - COVID19

Questo è il tempo della responsabilità ma anche della solidarietà. I volontari della Croce rossa italiana, in collaborazione con Federfarma, hanno intensificato il servizio di consegna dei farmaci a domicilio per i più vulnerabili. In particolare over 65 o persone non autosufficienti, soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (temperatura superiore a 37,5°) o sottoposti alla misura della quarantena o risultati positivi al virus. Il servizio è attivo su tutto il territorio nazionale.

L’utente attiva la richiesta attraverso il numero verde 800 06 55 10 (attivo h24, sette giorni su sette), che a sua volta contatta il comitato della Croce rossa più vicino territorialmente. I volontari, riconoscibili in uniforme, ritirano la ricetta presso lo studio medico o acquisiscono il numero NRE e il codice fiscale del destinatario del farmaco e si recano in farmacia. I medicinali vengono poi consegnati in busta chiusa all’utente, che provvede a corrispondere l’eventuale costo del medicinale anticipato al farmacista dai volontari. Il servizio di consegna è completamente gratuito. Attraverso la consegna a domicilio è inoltre possibile richiedere lo scontrino fiscale “parlante” da utilizzare per le detrazioni fiscali, fornendo ai volontari della Croce rossa la tessera sanitaria o il codice fiscale.

Anche spesa a domicilio

Non solo. I volontari della Croce rossa sono a disposizione anche per la spesa a domicilio a favore degli anziani soli e delle persone immunodepresse, a cui è assolutamente raccomandato di non uscire di casa. È sufficiente anche in questo caso contattare il numero verde 800 06 55 10.

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4217



Covid-19 - Numeri verdi regionali

A chi rivolgersi

In caso di sintomi o dubbi, rimani in casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici ma chiama al telefono il tuo medico di famiglia, il tuo pediatra o la guardia medica. Oppure chiama il numero verde regionale.

Numeri verdi regionali

Le Regioni hanno attivato numeri dedicati per rispondere alle richieste di informazioni e sulle misure urgenti per il contenimento e la gestione del contagio del nuovo coronavirus in Italia:

  • Basilicata: 800 99 66 88 
  • Calabria: 800 76 76 76
  • Campania: 800 90 96 99
  • Emilia-Romagna: 800 033 033
  • Friuli Venezia Giulia: 800 500 300
  • Lazio: 800 11 88 00
  • Lombardia: 800 89 45 45
  • Marche: 800 93 66 77
  • Piemonte:
    • 800 19 20 20 attivo 24 ore su 24
    • 800 333 444 attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 20
  • Provincia autonoma di Trento: 800 867 388
  • Provincia autonoma di Bolzano: 800 751 751
  • Puglia: 800 713 931
  • Sardegna: 800 311 377
  • Sicilia: 800 45 87 87
  • Toscana: 800 55 60 60
  • Umbria: 800 63 63 63
  • Val d’Aosta: 800 122 121
  • Veneto: 800 462 340

Altri numeri utili dedicati all'emergenza nuovo coronavirus:

Abruzzo

Nella Regione Abruzzo per l’emergenza sanitaria sono attivi i seguenti numeri:

  • ASL n. 1 L’Aquila:118
  • ASL n. 2 Chieti-Lanciano-Vasto: 800 860 146
  • ASL n. 3 Pescara: 118 
  • ASL n. 4 Teramo: 800 090 147

 Liguria 

  • Nella Regione Liguria è attivo il numero di emergenza coronavirus 112

Molise

  • Nella Regione Molise per informazioni o segnalazioni sono attivi i numeri:  0874 313000 e 0874 409000   

Piacenza

  • Nel Comune di Piacenza per informazioni contattare il 0523 317979: attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13

Covid-19: proteggiamoci dalle...bufale

Per evitare di imbattersi in notizie false e pericolose per la salute, si raccomanda di cercare informazioni sul nuovo coronavirus e sulla malattia che provoca, definita dall’OMS Covid-19, su fonti istituzionali ufficiali e certificate.

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4276

Handmade with love
Cosmobile.netSviluppo e gestione dati Iprov.comGrafica, design e comunicazione